I datalogger o registratori di dati sono degli strumenti estremamente utili per registrare e rendere noti tutti i tipi di dati che riguardano la vita di tutti i giorni.
Cose come calcolare l'intensità del flusso di benzina di una stazione di servizio o la velocità del vento sulla cima di una montagna o cose più complesse come, ad esempio definire contemporaneamente i parametri che riguardano un'automobile, numero di chilometri percorsi, stato delle candele, pressione delle gomme... praticamente ogni tipo di dato con qualsiasi unità di misura è calcolabile dai datalogger.

Per cosa si distingue

Il dispositivo digitale nella sua versione più comune si presenta solitamente come una scatoletta di dimensioni ridotte, dotata di un microprocessore, una propria batteria e uno spazio di memoria in cui conservare i dati raccolti.
La presenza di diverse componenti che si completano tra loro sono in grado di dare vita a un vero e proprio strumento indipendente che non richiede il collegamento a un computer o ad altri dispositivi per funzionare.
Questa prerogativa rende il datalogger molto affidabile in quanto, essendo compatto, semplice e leggero, è in grado di sopportare le condizioni più dure, godendo di un'elevata resistenza alle intemperie. Per questo il raccoglitore di dati in media è in grado di eseguire il suo compito sotto quasi ogni circostanza.


Il costo di un Datalogger

Il prezzo di un datalogger è variabile, parliamo di un miracolo di tecnologia dalle molteplici sfaccettature e che viene impiegato in ambiti estremamente diversi e che abbracciano situazioni molto variegate tra loro. Il costo di un datalogger dipende appunto dal tipo di situazione in cui si trova a raccogliere i dati, più sono numerosi e complessi e più ci sarà bisogno di "canali" in cui inserire tutto quello che è stato raccolto, più canali di solito sono sinonimo di un prezzo maggiore in quanto rendono il registratore più complesso e di conseguenza capace di svolgere molteplici funzioni, di collezionare dati in quantità maggiore e in tempo ridotto, parliamo di differenze di prezzo estremamente ampie che possono variare da una ventina di euro per i dispositivi mono-canale a diverse migliaia di euro per quelli più avanzati.


Come e perché usarlo

Considerato ciò, risulta abbastanza chiaro che usare un datalogger sia qualcosa di molto intuitivo ma anche estremamente difficile da padroneggiare per chi semplicemente non sa cosa fare davanti alle migliaia di possibilità di utilizzo.
Quindi come fare ad ottenere il meglio da un servizio che ci rende capaci di ottenere informazioni riguardo quello che ci circonda?


Il Datalogger, meteo ed energia eco-sostenibile

L'utilizzo più riconosciuto del datalogger riguarda il raccoglimento di informazioni di stampo meteorologico, molti dei dati riguardanti il meteo che leggiamo ogni giorno sono appunto raccolti tramite l'utilizzo di questo strumento, è estremamente importante e utile utilizzarlo ai fini di ricerca e di documentazione, uno studioso amatoriale sarà in grado di raccogliere utilissimi dati riguardanti, ad esempio, il cambiamento dell'intensità del vento in un determinato luogo su un periodo di tempo solitamente molto lungo in quanto, come già specificato, il datalogger per sua natura è costruito e pensato per resistere per lunghi periodi di tempo anche in assenza di controlli frequenti.
Un'applicazione molto utile potrebbe riguardare uno studio preliminare delle condizioni atmosferiche di una determinata regione per poi effettuare la realizzazione di vari impianti che producono energia pulita ed eco-sostenibile, con questo voglio dire che, prima di costruire un parco eolico o un impianto di pannelli fotovoltaici sarebbe veramente benefico usare il datalogger al fine di raccogliere dati riguardanti appunto l'intensità del vento e dell'energia solare (esempio) durante l'arco dell'anno, in modo tale da realizzare impianti di energia pulita che ambiscono al massimo dell'efficienza per produrre un quantitativo di energia maggiore, questa è sicuramente una prerogativa delle tecnologie future.


Come puoi usare il Datalogger nella tua azienda

Per quanto riguarda le piccole e medie imprese collezionare dati in merito agli input output (ciò che entra e ciò che esce) può essere estremamente benefico per minimizzare gli sprechi e ottimizzare il guadagno a fronte di un'etica lavorativa che gode di una conoscenza maggiore di ciò che da e ciò che riceve, cose come gestire al meglio il flusso dei liquidi per le aziende olivicole può portare a un sensibile risparmio in termini di tempo e denaro.
Nell'ambito delle autovetture gli impieghi sono numerosi, i raccoglitori di dati in questo ambito sono considerati un sinonimo di qualità, un bravo meccanico che sa cosa fare con i suo datalogger e ha sicuramente una marcia in più nell'individuare e nel risolvere i problemi che ogni giorno gli si parano davanti.

Tirando le somme abbiamo capito insieme che questo strumento è un fedele compagno il cui utilizzo è limitato solo dalla nostra immaginazione che aggiunge un ulteriore strato di personalità a tutto ciò che facciamo, perché procurarsene uno? Oggi lo abbiamo scoperto insieme