Quando si parla dei dispositivi Narrowband IoT si ci riferisce ad una innovativa tecnologia che si affaccia a svariati in campo industriale e non solo. Vediamo di capire meglio a cosa servono più nello specifico.

Cosa sono i dispositivi Narrowband IoT?

I dispositivi Narrowband sono una vera e propria rivoluzione del campo telematico, in particola modo nell'ambito industrialeAgisce su una frequenza di 800 MHz, una particolare banda che non necessita nessuna autorizzazione per essere utilizzata e include tutte gli aspetti essenziali delle classiche delle comuni reti cellulari come ad esempio: 2G, 3G, 4G e 5G.

In più, NB-loT è un passo avanti poiché possiede il vantaggio di riuscire a coprire delle aree molto più ampie a confronto del comune GSM, oltre ad essere davvero efficiente dal punto di vista del risparmio energetico. A tal proposito è importante precisare che i dispositivi che vengono collegati ad essa hanno la capacità di operare anche per dieci anni senza la necessità di dover sostituire le batterie.

Quali sono le loro funzioni

Le applicazioni di Narrowband-loT sono impiegate per le varie fasi di controllo in campo industriale, all'interno delle fabbriche, soprattutto per aumentare il livello di sicurezza e mantenere controllato lo stato dei macchinari, modulandone la produzione a seconda la quantità necessaria richiesta. Uno dei settori in cui questa loro importante funzione viene messa in pratica è quello che concerne l'utilizzo degli attrezzi per marmisti.

Perché sono impiegati anche nei cantieri

L'idea di utilizzare questi sofisticati dispositivi anche nei cantieri nasce dall'idea della Primar Sensor, in conseguenza della specifica situazione che vede ogni anno in America lo smarrimento e il furto di oltre 750 miliardi di dollari compresi tra materiali vari e forniture. Per riuscire ad evitare tutto ciò, l'azienda ha deciso di dare vita ad un'apposita piattaforma finalizzata a fornire in tempo reale la posizione la presenza di tutte le risorse su un determinato sito di lavoro.

Questo sistema consente in una fabbrica di marmo, ad esempio, di ridurre in maniera sostanziale delle varie forniture e materiali, oltre ad evitare la grande perdita di tempo che richiede nel dover individuare i vari macchinari e attrezzi per marmisti.

Al fine di riuscire a raggiungere tale obiettivo i dispositivi NB-loT utilizzano un meccanismo che si basa su più di uno hotspot, più precisamente tre, posizionati su un determinato cantiere o depositi di prodotti per marmisti, oltre a un vero e proprio sensore collegato sul materiale scelto, che puo' essere un veicolo o un attrezzo impiegato in diversi settori, come anche quello del marmo.

L'utilizzo degli hotspot riescono a garantire il monitoraggio del materiale mediante i sensori, segnalando i relativi dati localizzati in una piattaforma software. Come in ogni campo lavorativo in cui vengono applicati, questi innovativi dispositivi nel settore del marmo, che è quello che più degli altri vogliamo evidenziare in questo articolo, consentono di prepararsi al meglio per il lavoro da eseguire durante il corso di tutta la settimana, mediante una ricerca veloce della posizione degli attrezzi e prodotti di cui si necessita.

In sintesi a cosa servono i dispositivi NB-loT?

Dopo quanto detto possiamo riassumere l'argomento dei dispositivi NB-loT dicendo che questo innovativo sistema serve a permettere un massimo sviluppo dell'internet delle cose oltre alla comunicazione macchine con macchine.

Il loro obiettivo principale è dunque orientato a dare giovamento al settore industriale e al sistema Internet of Industrial Things, consentendo a un numero indefinito di sensori una volta entrati in rete di poter scambiare tra loro delle precise informazioni senza influire in modo eccessivo sulla quantità del consumo di energia elettrica. Infine, è utile precisare che l'alta tecnologia di cui sono dotati i sensori permette di poterli spegnere nel momento in cui non serve più la loro funzionalità, per ciò che interessa la misurazione o invio dei dati.

Una fondamentale caratteristiche che permette di poterli alimentare a batteria. Inoltre, il loro costo abbastanza contenuto dà la possibilità di distribuirne tutta la quantità di cui si necessita, senza doversi soffermare troppo a calcolare i relativi costi di approvvigionamento o l'aspetto riguardante i costi da sostenere per il consumo dell'energia della struttura, che se di grandi dimensioni riesce a fare ottenere un risparmio non indifferente.

I dispositivi NB-loT ci proiettano verso un futuro di innovazione e miglioramento, in tutti i settori lavorativi, soprattutto in quelli dove i materiali utilizzati sono di particolare importanza e valore come appunto il settore che vede l'utilizzo di prodotti e attrezzi per marmisti.