Sensore di Luminosità

 

Le sonde di luminosità per ambiente misurano l'intensità di illuminazione e servono per il controllo ed il monitoraggio di impianti di illuminazione e per tenere sotto controllo la luce in ambienti di lavoro, in abitazioni e locali commerciali, per la regolazione di luce costante secondo la luce diurna, come sensore di luminosità o crepuscolare e per avere una schermatura della luce e proteggersi dall’irraggiamento solare al fine di evitare il riscaldamento di ambienti quando non è necessario.


Questo tipo di sensori sono predestinati alla misura dell'illuminazione della luce diurna e ⁄ o alla misura dell'intensità della luce artificiale con un'alta temperatura del colore. 


Dove trovano applicazione i Sensori di Luminosità?

 

I sensori di luminosità trovano impiego per esempio in impianti di riscaldamento, di aerazione, di climatizzazione e illuminazione, in luoghi di produzione e uffici sempre in conformità al regolamento sui luoghi di lavoro, in serre, aree di parcheggio, corridoi e corti interne, in controlli di accesso, aree protette e di sicurezza. 

 

 

Sensori di Movimento

 

I sensori di movimento chiamati anche volumetrici o radar vengono utilizzati per rilevare il passaggio di individui nell'ambiente in cui vengono installati.

 

Possono venire utilizzati abbinandoli a dei sensori di luce e perimetrali con funzioni di protezione e controllo e vengono installati spesso sugli impianti antifurto ed i sensori volumetrici sono un componente fondamentale su questo tema, sia che venga installato in ambito industriale, in un negozio, un ufficio o in ambito industriale.

 

Servono a riportare alla centralina, tramite un segnale elettrico, il movimento all’interno di un’area controllata dello stesso sensore.

 

Ogni entità umana emette un diverso calore. I sensori di movimento sono dotati di infrarossi (passivo PIR) che intercettano questo calore ed individuano se si tratta di un essere umano o per esempio di un animale. Solo quando lo associano ad una persona fanno scattare l’allarme.

 

Questo tipo di sensore viene installato sia in zone di passaggio, come scale o corridoi, ma può venire anche usato in altri locali interni all'abitazione.

 

Infatti i dispositivi antifurto solitamente possono essere attivati con un programma parziale che consente di abilitare la protezione perimetrale, escludendo i rivelatori di movimento interni (modalità “notte” o “in casa”) e consentendo libertà di movimento in casa senza rinunciare alla sicurezza.

 

I sensori di movimento si differenziano in base alla tipologia, classico o a tenda, ed in base alle tecnologie di rilevamento utilizzate.

 

Il primo si usa per la protezione di ambienti interni, i secondo il sensore per la protezione dei varchi, è quindi un sensore movimento di tipo perimetrale. 



Dove trovano applicazione i Sensori di Movimento?

 

I sensori di movimento trovano impiego per esempio in impianti di riscaldamento, di aerazione, di climatizzazione e illuminazione, in luoghi di produzione e uffici sempre in conformità al regolamento sui luoghi di lavoro, in serre, aree di parcheggio, corridoi e corti interne, in controlli di accesso, aree protette e di sicurezza. 


Puoi trovare diverse tipologie di sensori di luminosità e di movimento sul nostro sito nella sezione apposita .Clicca qui


 

  • I più venduti
  • In offerta
 
Close