La tecnologia Enocean: in che cosa consiste?

 

Enocean rappresenta un tipo di tecnologia radio che non include la batteria e che è stata ideata per poter costruire edifici sostenibili e dotati di una certa intelligenza; si parla infatti di “intelligenza senza fili”.

Per quanto riguarda l’automazione di edifici, risulta essere una delle tecnologie maggiormente utilizzate: è matura, affidabile, include numerose applicazioni, permette di ottenere flessibilità e una maggiore facilità nella progettazione dei locali grazie alla creazione e all’utilizzo di soluzioni complete.

La tecnologia radio Enocean prevede l’adozione di vari strumenti, tra cui si possono identificare i sensori: questi dispositivi ottengono la propria energia dall’ambiente, per questo motivo una piccola variazione o un cambiamento relativi a movimenti, temperatura, pressione, luce e vibrazioni contribuisce alla ricarica del sensore. In questo modo, una volta caricato, esso è in grado di svolgere le sue principali funzioni per periodi lunghi, anche per alcune settimane.

Si tratta quindi di sensori radio che non possiedono batterie e non richiedono nessun tipo di manutenzione; è possibile scegliere la posizione ideale nei vari luoghi in cui vengono installati, come per esempio, i sensori termici nelle zone degli ospiti, i rilevatori di luminosità e di movimento in una zona centrale, oppure gli interruttori vicino alla porta.

 

Gli strumenti utilizzati nella tecnologia EnOcean

 

Questo tipo di tecnologia include l’applicazione di diversi strumenti, tra questi si possono citare i sensori e le sonde radio, i trasmettitori, i ricevitori, gli interruttori con trasmettitore radio e i cosiddetti Gateway Enocean. Consiste essenzialmente in un processo che raccoglie energia senza fili in vari settori: nell’ambito delle “building automations e delle smart-homes”, nel trasporto, nell’industria e nella logistica. Permette di svolgere comunicazioni wireless tra sensori senza batteria e senza fili, regolatori e gateway; prevede una possibile associazione tra convertitori di energia ed elettronica a bassa potenza. Funziona sulla base dello sfruttamento di piccoli movimenti meccanici e altri aspetti legati all’ambiente esterno, come per esempio, la luce e la temperatura e le differenze che ci possono essere tra questi due elementi, considerando i principi di raccolta di energia.

Il principio consiste nel trasformare i cambiamenti di energia in energia elettrica utilizzabile attraverso l’utilizzo di convertitori di energia solare, elettromagnetica e termoelettrica.  

Gli strumenti che si basano sulla tecnologia Enocean come i sensori e gli interruttori della luce funzionano senza l’utilizzo della batteria e sono progettati per poter lavorare ed operare senza la necessità di manutenzione. I sensori e gli interruttori inviano segnali radio che vengono successivamente trasmessi senza fili a distanze notevoli, come per esempio a 300 metri di distanza oppure a 30 metri di altezza all’interno degli edifici.

Inizialmente, veniva utilizzato un determinato tipo di generatori, con il passare degli anni questi ultimi sono stati sostituiti con risorse di energia elettromagnetica per ridurre la forza dell’operazione e aumentare la durata del servizio, che può corrispondere anche allo svolgimento di un centinaio di operazioni al giorno per un periodo di circa 25 anni. Gli strumenti adottati da questo tipo di tecnologia utilizzano un piccolo telegram in quanto la potenza dei sensori è limitata; l’insieme di hardware che vengono utilizzati sono in grado di comunicare solo in un senso, metodo adatto ai sensori applicati nelle finestra per esempio. La tecnologia in futuro subirà ulteriori cambiamenti, in particolare nell’ambito di dispositivi di luminosità bidirezionali e dispositivi di cambiamento. Uno degli utilizzi maggiori di questa tecnologia è rappresentato dagli interruttori di luce senza batteria e senza fili. Queste categorie di prodotti determinano alcuni aspetti positivi principali:

  • - un risparmio di tempo;

  • - un risparmio di materiali.

La possibilità di risparmiare è garantita soprattutto dalla possibilità di non installare reti tra l’interruttore e il dispositivo controllato; oltre a questo, c’è anche la possibilità di ridurre i rumori legati ai circuiti.

Infine, la tecnologia senza fili che permette di acquisire energia viene applicata anche in ambiti quali il riscaldamento, la ventilazione e l’aria condizionata attraverso l’applicazione di sensori di temperatura, sensori di umidità, sensori di CO2 e sensori di misura.


 

  • I più venduti
  • In offerta
 
Close